PER ULTERIORI INFORMAZIONI:

+39 388 10 79 439 info.it@netf.eu

unioncamere-lombardia

linkedin

NETF Milano è stata ammesso all'"Elenco pubblico di Fornitori di servizi e tecnologie Industria 4.0"  di Unioncamere Lombardia

netfmilnaosrittabianca
logomember2021bianco

NETF Milano è socio della

Camera di Commercio Italo-Germanica AHK Italien

logonetfmilano

Misure per sostenere nuovi investimenti e realizzare nuovi progetti

 

Sedi:

 

Via Monte Napoleone 8,

20121 Milano (Mi)

 

Via Pasquale De Virgilii 2,

66100 Chieti (Ch)

CREDITO D'IMPOSTA PER RICERCA, SVILUPPO

 

Aggiornato alla Legge n.178 del 30 dicembre 2020,

in vigore dal 1° gennaio 2021.

PER ULTERIORI INFORMAZIONI

 

Tel. : +39 388 10 79 439

E- mail: info.it@netf.eu

 

 

Cos'è

La misura intende agevolare gli investimenti che vengono effettuati in ricerca e sviluppo, in transizione ecologica, in innovazione tecnologica 4.0 e in altre attività innovative (design).

 

 

A chi si rivolge

 

Ne possono beneficiare tutte le imprese residenti nel territorio dello Stato, incluse le stabili organizzazioni di non residenti, indipendentemente dalla forma giuridica, dal settore economico di appartenenza, dalla dimensione e dal regime fiscale di determinazione del reddito d’impresa, che effettuano investimenti in una delle attività ammissibili alla misura agevolativa nel periodo d’imposta successivo a quello in corso al 31 dicembre 2020.

 

Agevolazioni

 

I progetti ammessi all’agevolazione riguardano investimenti in attività innovative relative a:

 

  • Ricerca e Sviluppo: attività di ricerca fondamentale, ricerca industriale, sviluppo sperimentale in campo scientifico e tecnologico.

  • Innovazione tecnologica: realizzazione di prodotti o processi nuovi o sostanzialmente migliorati a livello tecnologico, di prestazioni, di ecocompatibilità o dell’ergonomia.

  • Design e ideazione estetica: attività svolte per la concezione e realizzazione di nuovi prodotti e campionari, da imprese del settore tessile e della moda, calzaturiero, dell’occhialeria, orafo, del mobile, dell’arredo e della ceramica.

 

È possibile ottenere un contributo in credito di imposta pari al:

 

  • 20% per Ricerca e Sviluppo;
  • 10% per Attività di innovazione tecnologica;
  • 15% per Attività di innovazione tecnologica per transizione ecologica o innovazione digitale 4.0;
  • 10% per altre attività innovative di design e ideazione estetica (settore tessile, moda, calzaturiero, arredo e tanti altri.


Inoltre per le imprese con strutture produttive ubicate in Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia, l’intensità di contributo per le sole attività di Ricerca e Sviluppo è incrementata:

 

  • al 45% per le piccole imprese;
  • al 35% per le medie imprese;
  • al 25% per le grandi imprese.


Sono ammissibili le spese sostenute per:

 

  • personale titolare di rapporto di lavoro subordinato o di lavoro autonomo o altro rapporto diverso dal lavoro subordinato;
  • beni materiali mobili e software utilizzati nei progetti di Ricerca e Sviluppo/Innovazione tecnologica;
  • contratti di ricerca e innovazione tecnologica extra-muros aventi ad oggetto il diretto svolgimento da parte del soggetto commissionario delle attività ammissibili al credito d’imposta;
  • acquisto da terzi, anche in licenza d’uso, di privative industriali;
  • consulenza e servizi equivalenti;
  • materiali e forniture impiegati nei progetti di ricerca/innovazione tecnologica.

 

 

Modalità di accesso

 

Il credito d’imposta è utilizzabile:

 

  • mediante ripartizione in tre quote annuali di pari importo;

  • in compensazione tramite il modello F24, ai sensi dell’art. 17 del DLgs. 241/97;

  • a decorrere dal periodo d’imposta successivo a quello di maturazione;

  • subordinatamente all’avvenuto adempimento degli obblighi di certificazione previsti.

 

Le imprese devono effettuare una comunicazione al Ministero dello Sviluppo economico "al solo fine di consentire al Ministero (...) di acquisire le informazioni necessarie per valutare l'andamento, la diffusione e l'efficacia delle misure agevolative" legate a Industria 4.0 (art. 1 co. 204 della L. 160/2019). Tale comunicazione non costituisce condizione preventiva di accesso.

 

 

Link

 

https://www.gazzettaufficiale.it/eli/id/2020/12/30/20G00202/sg

Copyright © 2020 - NETF Milano Srls - Tutti i diritti riservati P.IVA: 10397120964


linkedin

Fonte normativa

Articolo 3 del decreto-legge 23 dicembre 2013, n. 145 - “Interventi urgenti” e ss.mm.
Legge 30 dicembre 2018, n. 145 (art. 1, commi da 70 a 72).

Legge 27 dicembre 2019, n.160 (art.1 commi da 198 a 218).

Legge 30 dicembre 2020, n.178 (art.1 commi da 185 a 187).

 

Scrivici per ogni informazione di cui hai bisogno.

Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder